Stati Uniti


Da sapere

Gli USA includono anche alcune isole e arcipelaghi del Pacifico (come le Hawaii) elevate al rango di stato e territori dei Caraibi non incorporati (come Porto Rico).

Considerata la nazione più potente della Terra è anche il piu grande polo del turismo mondiale.

Con una storia di immigrazione che ha avuto inizio nel XVII secolo, gli USA sono un misto di aree urbane densamente popolate e vasti territori ancora disabitati o scarsamente abitati. Gli Stati Uniti amano definire se stessi come un crogiolo di razze e culture provenienti dai 4 angoli del mondo. Ciò è senz’altro vero e percepibile anche nel corso di una breve visita negli States.

Gli Stati Uniti d’America non sono quelli che si vedono in televisione o al cinema. Sono una nazione grande e molto diversificata, con profonde differenze da una zona all’altra, differenze dovute ai diversi popoli e alle culture che li abitano, alle grandi distanze che separano le diverse regioni, differenze che si manifestano anche dal punto di vista geografico e climatico. Questo paragrafo serve a dare delle linee generali per chi vuole mettersi in viaggio alla scoperta di questa grande nazione, fornendo informazioni generali ma che possono contribuire a dare un’idea generale. Ricordate: il fascino degli Stati Uniti è dato anche dalle tante cose diverse che si trovano sul territorio.

Cenni geografici

Gli Stati Uniti continentali (spesso chiamati CONUS dai militari statunitensi) o “Lower 48” (i 48 stati a parte Alaska e Hawaii) sono compresi tra l’Oceano Atlantico a est e l’Oceano Pacifico a ovest, e la maggior parte della popolazione vive sulle zone costiere. Gli unici confini terrestri sono quelli a nord, con il Canada e a sud con il Messico.

Il paese ha tre catene montuose principali. Gli Appalachi che si estendono dal Canada fino allo Stato dell’Alabama, qualche centinaio di chilometri a ovest dell’Oceano Atlantico. Sono la più antica delle catene montuose e offrono viste spettacolari e splendide aree dove campeggiare. Le Montagne Rocciose (soprannominate Rockies) sono in media le più altre del Nord America e si estendono dall’Alaska al Nuovo Messico, con molte aree protette da parchi naturali. Sono una regione ideale per le escursioni, per fare campeggio, sciare e ammirare splendidi paesaggi. La zona della Sierra Nevada e di Cascade sono le catene più recenti. Le Sierra si estendono nella zona interna della California, con zone come Lake Tahoe e lo Yosemite National Park, per poi lasciare spazio alla catena vulcanica delle Cascade, dove si trovano alcune delle montagne più alte del paese.

I Grandi Laghi segnano buona parte del confine tra gli Stati Uniti orientali e il Canada. Sono più dei mari interni che dei laghi, formatisi dal ritiro dei ghiacciai alla fine dell’ultima Era Glaciale. I cinque laghi si estendono per centinaia di chilometri toccando gli Stati del Minnesota, Wisconsin, Illinois, Indiana, Michigan, Ohio, Pennsylvania e New York, e sulle loro sponde si trovano aree naturali incontaminate e grandi centri industriali. Sono la seconda riserva d’acqua dolce più grande del mondo dopo le calotte polari.

Quando andare

Il clima è prevalentemente temperato con alcune eccezioni pazzesche. L’Alaska è uno Stato artico; mentre le Hawaii,al centro dell’Oceano Pacifico, e la Florida sono tropicali. La metà occidentale del paese è coperta da pianure e montagne. Le Grandi Pianure sono aride, piatte ed erbose e diventano un deserto arido spostandosi più verso ovest con anche profondi canyon. Come per qualsiasi luogo, se si ha in mente di visitare gli Stati Uniti è meglio conoscere il clima e portarsi un abbigliamento adeguato.

Le stagioni possono variare in modo incredibile in alcune regioni, incluse le città del nord e del Midwest. Durante l’inverno città come New York, Chicago, o Boston presentano abbondanti nevicate e temperature rigide. Le estati tuttavia sono calde con alcune giornate molto umide. A volte temperature superiori ai 38 °C coprono tutto il Midwest e le Grandi Pianure. Alcune zone delle pianure settentrionali possono raggiungere temperature pericolosamente fredde (-30 °C) durante l’inverno. A volte le temperature rigide raggiungono zone anche più a sud come il Kansas o addirittura l’ Oklahoma.

Le Grandi Pianure e il Midwest sono anche le zone dei tornado dalla tarda primavera fino a inizio autunno. Se avete in programma di visitare una zona in queste aree fate bene attenzione a seguire le previsioni meteo e tenete d’occhio il cielo per nuvole minacciose. In molte zone ci sono delle sirene d’allarme e quando suonano indicano un tornado nelle vicinanze e in sostanza vi dicono di cercare un rifugio.

Il clima degli Stati di Sud-est è caldo e umido durante l’estate, mentre l’inverno è generalmente sereno con temperature piacevoli che rendono le attività all’aria aperta molto indicate. L’autunno invece è un’esplosione di colori. Il periodo migliore qui è da ottobre ad aprile, quando il clima è splendido e ci sono meno insetti. In questa regione, specie lungo la costa atlantica, possono esserci gli uragani, in particolare durante l’estate. Pochi di questi colpiscono le regioni interne, ma se vengono annunciati non prendete la cosa alla leggera. Spesso infatti intere aree vengono evacuate.

Le Montagne Rocciose sono fredde e nevose e in alcune località cadono 1,200 cm di neve in una singola stagione. Alcune località sciistiche di fama mondiale si trovano in Colorado e nello Utah. Anche durante l’estate può nevicare, tanto che in alcune aree nevica praticamente tutto l’anno.

Nella zona intermontana e nel Gran Bacino tra l’Oregon e lo Stato di Washington le temperature spesso scendono a -18 °C d’inverno e salgono a 38 °C durante l’estate.

I deserti del sud-ovest sono aridi e torridi con temperature ben oltre i 40 °C anche in città come Las Vegas e Phoenix. Da luglio a settembre sono frequenti i temporali, anche forti, a causa del monsone estivo che sale dal Messico. Gli inverni sono miti e la neve è rara.

Clima freddo e umido è comune nella zona nord-occidentale come a Seattle o Portland. La pioggia è più frequente d’inverno e la neve lungo la costa è rara. Nello Stato di Washington la pioggia cade praticamente durante tutto l’anno, mentre nelle altre zone è più frequente dall’autunno alla primavera.

Il bacino idrico dei fiumi Mississippi e Missouri segna un ideale confine tra l’est e l’ovest e attraversa il paese da nord a sud fino al Golfo del Messico.

I nostri hotel


Le ultime offerte di Stati Uniti